appello antisfratto 26 Novembre 2009

APPELLO DAL CIRCOLO DEI
MALFATTORI:

a las barricadas!

Siamo alle solite,
giovedi prossimo alle 6 di mattina, il 26 novembre 2009, il Circolo
dei Malfattori di via Torricelli 19 rischia di essere sgomberato.
Superata l’ultima minaccia del 30 Settembre, dopo nemmeno due mesi il
Comune torna all’attacco avventandosi non solo sul circolo, occupato
dal 1976, ma anche sull’ambulatorio popolare di via dei Transiti,
dando loro lo sfratto esecutivo proprio per lo stesso giorno. Come
dire, “dividi et impera”… hanno pensato bene di fare in modo di
ridurre le forze in campo e spianarsi la strada più facilmente
aprendo due fronti di allerta nella stessa mattinata.

Ma non si tratta solo di
questo; non sono solo le quattro mura che racchiudono questi
“esperimenti di libertà” che ci interessano, sebbene siano
parte della nostra storia, parlino di tutto quello che è
avenuto in 30 anni e ovviamente facciano parte del nostro bagaglio di
cultura e di sopravvivenza nel ticinese, quartiere popolare negli
ultimi anni dilaniato e stravolto dal mostro della speculazione. Non
si tratta solo di affezionarsi ai luoghi.. l’intento repressivo in
atto dalla municipalità milanese deve per forza essere letto
in un’ottica molto più allagata. La Milano capitale del
business, della moda, della velocità, e per contrappasso dello
sfruttamento e della repressione, ospiterà tra 5 anni la tanto
millantata EXPO 2015 e la Moratti con i suoi scagnozzi, capo del
branco De Corato, hanno promesso pulizia e ordine da tutto ciò
che non rientra nei canoni della capitale del capitale, questa città
tutta gru e cantieri aperti appunto.

Basta anarchici, basta
cultura libertaria, basta libera circolazione dei saperi, basta
occupazioni, basta sperimentazioni libere e autgestite di spazi,
quartieri, vite.

Vogliono estinguere
qualunque tentativo di opposizione ad un sistema di cose che vorrebbe
fagocitarci, vogliono soffocare ogni tentativo di diffusione di un
pensiero libero, anarchico, indipendente e autogestito, proprio
perchè non promuove ma anzi combatte tutti i loro desideri e
progetti di morte. Ci hanno provato l’anno scorso con Conchetta, ma
alla fine non ce l’hanno fatta, e ora ci provano con via Torricelli e
l’ambulatorio popolare.. ma non dimentichiamoci che nella lista nera
sono presenti anche la sede della FAI di viale Monza, la cascina
senz’acqua Torchiera, la sede dell’USI di via Bligny, l’occupazione
di Ripa 84, il laboratorio zero, le case popolari occupate di via
Pichi e via Gola, le case di San Siro, le case in Lorenteggio, le
case in Corvetto e tante altre ancora di cui magari nemmeno siamo a
conoscenza. Lo stato di assedio è totale, le continue minacce
di sgomberi poi rinviati non hanno altro scopo che portarci al
logoramento e all’immobilità.

E la cosa più
assurda è che anche chi ha scelto di pagare loro regolarmente
l’affitto che il Comune aveva imposto, come la sede della FAI in
viale Monza e l’archivio Pinelli e il ponte della Ghisolfa, al fine
di preservare il patrimonio librario presente in quella sede, ora
subiscono un’ingiunzione di sfratto che ci fa capire come
l’abusivismo o l’illegalità dell’occupazione del circolo siano
dei pretesti per sgomberare i libertari e per debellare ogni forma di
autogestione e lotta libertaria sottraendoci ogni spazio e luogo
fisico di progettazione.

Ci vogliono sfinire,
provocare, dividere, per riuscire a disfarsi di noi senza resistenza.

Il 26 Novembre, la
mobilitazione vorrebbe rivendicare anche questo; non solo un attacco
diretto al circolo dei malfattori e all’ambulatorio popolare, ma un
tentativo di repressione globale delle idee e delle forme d’azione e
autogestione.

Credono che sottranendoci
gli spazi possano eliminare il problema.

Peccato che l’anarchia
non si sgombera.

Vi aspettiamo numerosi
per parlarne mercoledì 18 alle 21 in cox18 e proseguiremo il
dibattito mercoledì 25 ore 21 al circolo dei malfattori, con
possibilità di dormire lì per chi viene da fuori.

E vi invitiamo a
partecipare alle iniziative di Novembre, in risposta alle minacce!

Assemblea cittadina
giovedì 19 novembre ore 21 in Cox18, via conchetta.

Venerdì 20
Novembre : presentazione del libro su Stirner, Tutto per niente, di
Mario Frisetti, ed. Autoproduzioni fenix.

Sabato 21: fiera delle
autoproduzioni!Libera la musica!baratto! Dal pomeriggio si continua
la sera con concerto degli Hashroom… portare cd, audio, dischi,
musica da scambiare.

Assemblea libertaria al
Circolo dei Malfattori mercoledì 25, ore 21, con possibilità
di dormire al Circolo per il presidio del giorno dopo.

Presidio antisfratto ore
6 del mattino con colazione Circolo dei Malfattori di vi Torricelli
19.


Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.